Benvenuti a bordo Afroitaliani-su sta nave non s'affonda

 

Razzismo all'italiana

Scopri delle avventure di un'afroitaliana nella mitica Val Padana sul mio nuovo libro.

La prefazione è firmata Cécile Kyenge!

Acquistalo qui.

Vuoi adottarlo nella tua città? Puoi farlo qui!

How music dies


Esplora voci e culture dal mondo attraverso il testo più hot sulla world music, firmato dal produttore Grammy, Ian Brennan. E sogna attraverso le foto della sottoscritta per catapultarti in villaggi sconosciuti, deserti sconfinati e isole proibite. In inglese, per puri cultori musicali;D

Acquistabile qui!

Social

Salvate Marie-Claire, dal Rwanda!

 

 

 

 

SALVATE MARIE-CLAIRE!

 

La bambina con l'occhio gonfio è Marie-Claire. Viene dal Rwanda, paese di mia madre, e soffre di un tumore terminale a occhio e cervello.

Aiutateci a salvarla, ha solo 11 anni ed è orfana di madre.

Cliccate qui per donare.

Per saperne di più, cliccate qui

 

SUPPORT AFRICAN MUSIC

 

 

 

Non siamo Biancaneve

Certo, da brava salutista come cerco (e ripeto il cerco) ogni giorno di essere, consiglierei alle mie amiche afroitaliane di abbondare di frutta, verdura e soprattutto acqua. 

Ognuna di noi è diversa: chi ha la pelle grassa e tendente all’acne (vedi sottoscritta), o chi l’ha secca e in bisogno costante d’idratazione; chi l’ha giovane (come me;D ), più giovane (come mia sorella), o meno giovane (come mia mamma); chi la espone più di altri allo smog cittadino o chi ha la fortuna di immergerla in un ambiente più naturale. 

La mia filosofia, dopo anni e anni di prodotti da supermercato o boutique (più supermercato che boutique), è quella di nutrire la mia pelle con prodotti che non ingerirei mai. Prodotti naturali al 100%, privi di sostanze nocive alla mia pelle e quindi alla mia salute. A tredici anni sono stata colpita da acne come un sacco di ragazzine, ma anche dopo aver passato l’adolescenza l’acne è rimasta. Dopo aver tentato antibiotici e sedute dall’estetista (che mi hanno praticamente invecchiato a causa dell’acido glicolico), ho finalmente deciso di passare a prodotti naturali e sani. E’ stato così che ho conosciuto il valore degli oli essenziali, il potere dell’aloe vera o di un alimento da tavola come l’aceto di mele. 

Se non fosse stato per la mia dolce metà, che un giorno mi disse “la tua pelle è diventata grigia e coi pori allargati, sai?” dopo l’ennesima seduta danarosa dall’estetista, penso che non avrei mai cominciato seriamente a prendermi cura della mia pelle. E non solo del viso, ma anche delle mani, delle gambe, dei piedi. No, non sono la classica dea nera, perfetta e irraggiungibile. I brufoli mi vengono ancora (ma molto, molto più di rado) e nonostante la dieta pescetariana i miei difetti ci sono (ma cerco di nasconderli bene)! Non sono una fitness obsessed, anche se mi muovo in continuazione. Abito all’ultimo piano di un palazzo vecchissimo e senza ascensore (solo per quello posso risparmiarmi la palestra); in più non uso praticamente mai la macchina e ho due cagnoloni che sono meglio del personal trainer (provate voi a farli passeggiare quattro volte al giorno).

Afroitaliani dalla pelle delicata, vi invito a leggere e condividere i vostri preziosi consigli di bellezza. Per una pelle più sana e bella. Indistintamente dal colore;))

Comments

May 19, 2015 @12:53 am by — Umuhoza
 

Vuoi dire la mia crema idratante viso? Gli ingredienti sono tutti naturali, sarebbe un ottimo ravviva ricci però ci toglierei la glicerina, aggiungerei un mezzo bicchiere d'acqua più mezzo cucchiaino di sale marino. Questa settimana posterò una ricetta simile proprio per i capelli. Seguimi! Un abbraccio Chouchou

May 15, 2015 @06:10 am by — Chouchou Diouf
 

Ma si può usare anche per i capelli .?

Leave a comment:

  •