Benvenuti a bordo Afroitaliani-su sta nave non s'affonda

 

Razzismo all'italiana

Scopri delle avventure di un'afroitaliana nella mitica Val Padana sul mio nuovo libro.

La prefazione è firmata Cécile Kyenge!

Acquistalo qui.

Vuoi adottarlo nella tua città? Puoi farlo qui!

How music dies


Esplora voci e culture dal mondo attraverso il testo più hot sulla world music, firmato dal produttore Grammy, Ian Brennan. E sogna attraverso le foto della sottoscritta per catapultarti in villaggi sconosciuti, deserti sconfinati e isole proibite. In inglese, per puri cultori musicali;D

Acquistabile qui!

Social

Salvate Marie-Claire, dal Rwanda!

 

 

 

 

SALVATE MARIE-CLAIRE!

 

La bambina con l'occhio gonfio è Marie-Claire. Viene dal Rwanda, paese di mia madre, e soffre di un tumore terminale a occhio e cervello.

Aiutateci a salvarla, ha solo 11 anni ed è orfana di madre.

Cliccate qui per donare.

Per saperne di più, cliccate qui

 

SUPPORT AFRICAN MUSIC

 

 

 

Bambole nere, asiatiche e ispaniche: alla faccia tua, cara Barbye

La linea di successo Pretty Girls!Da sinistra: Lena, Valencia, Dhara, Kimani, Alexie

Vi è mai capitato di cercare una bambola nera? O dall’incarnato leggermente più chiaro? Una bambola dai tratti africani, o asiatici, ispanici perfino. Perché non so voi, ma io in giro non ne vedo.

 

 

Questo il dilemma di Stecy, la creatrice di Pretty Girls! Suo marito Daniel ebbe l’idea di fondare un business dedicato alle bambole diversamente bianche, una sera che la vide rientrare a casa in lacrime. Era andata a cercare una bambola che rispecchiasse l’incarnato delle loro tre bambine, ognuna con una tonalità diversa dalle altre. 

 

 

Così, nel 2011, Daniel fondò la One World Dolls: il suo scopo era quello di mettere a disposizione delle bambine non caucasiche una bambola in cui riconoscersi, e di alta qualità.

“O ti ritrovi con bambole non nere di altissima qualità, oppure con bambole nere o di altre minoranze di pessima qualità”.

 

 

Il primo anno la linea firmata da sua moglie, Pretty Girls!, incassò un profitto di 3.000$, l’anno scorso di 119.000$, quest’anno passerà il milione di dollari. La coppia rifornirà presto i 3.000 negozi di Walmart ed è in trattativa anche con Target e Toys R Us.

 

 

 

 

Se potessi tornare indietro nel tempo, mi metterei a giocare con Kimani, la bambola africana: adoro il suo incarnato e i suoi capelli! 

 

 

 

 

E a voi quale piace? C’è Lena, la bambola afroamericana dalla personalità intelligente e vivace.

 

 

 

 

Poi c’è Valencia, bambola dai tratti ispanici, atletica, dolce e altruista.

  

 

 

 

Dhara, la bambola dal Sud dell’Asia, stravagante e divertente.

 

 

Hana, la bambola dai tratti asiatici, eccentrica e sognatrice, disponibile nella linea Tween Scene.

 

 

 

 

Infine spazio a un modello caucasico con Alexie, dalla fluente chioma rossa e la personalità forte e positiva, anch'essa momentaneamente disponibile nella linea Tween Scene.

 

 

 

 

Perchè conosco i caratteri di queste sei bamboline? Non sono matta, ma sulla pagina dedicata del sito, ognuna di esse ha una scheda personale con tanto di video animato.

 

 

La linea Tween Scene: Dhara, Hana, Valencia, Lena and Alexie

 

Del resto, Stacey, già disegnatrice per Mattel, non ha lasciato niente al caso e il suo motto è “Un’infanzia felice e stimolante produce donne felici, brillanti e forti”

Voi che ne pensate?

 

 

 

Ti potrebbe anche interessare:

 

Angelica: la prima bambola nera coi capelli afro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

December 05, 2015 @12:43 pm by — Zeldah
 

Ho trovato il regalo di Natale:)

December 03, 2015 @02:19 am by — Marilena
 

@Barbara, sì la designer è stata protagonista di un episodio su BET: Celebration of black beauty! Trovi più info sul sito oneworlddolls.com, alla voce designer.

December 03, 2015 @02:17 am by — Marilena
 

@Francesca Effettivamente basta andare in Francia per vedere più varietà. Quand'ero piccola io, non trovavo una bambola con la mia carnagione in Italia, proprio come te. Eh, i tempi stan cambiando per fortuna!

December 03, 2015 @01:17 am by — FRANCESCA
 

Io avevo la Barbie nera da piccola e tante altre bambole nere e bianche e non mi rispecchiavo in nessuna delle due perché volevo una bambola con la mia carnagione. A Parigi nei negozi di giocattoli invece ne avevo viste tantissime con molte più sfumature di pelle.

December 02, 2015 @01:24 pm by — Marta
 

Queste bambole sono proprio belle, io prenderei quella africana per mia figlia sicuramente. Per me Alexie invece, eh eh.

December 02, 2015 @09:44 am by — Barbara
 

Conosco la creatrice, se non sbaglio era anche in uno show americane. Ha avuto proprio una bella idea!

December 02, 2015 @09:14 am by — Roberta
 

Che bella questa iniziativa.Ne voglio comprare mille di queste bamboline..

November 30, 2015 @11:43 am by — Dalida
 

Ma sono adorabili!!!!!!Le voglio!!!!!!!

Leave a comment:

  •